martedì 21 maggio 2019    Registrazione  •  Login
 
   
 
   
   
   
 
 
 Sto leggendo... Riduci

Hannah e le altre.

 


Di Nadia Fusini

 


Hannah è Hannah Arendt, le altre sono Simone Weil ed altre donne che hanno interpretato il novecento, hano mostrato al mondo nuove frontiere del pensiero ed hano introdotto un nuovo concetto di umanità.

 


 


Antigone.

Di Valeria Parrella. Einaudi.

 

   Valeria Parrella reinterpreta Antigone riuscendo a porre domande assolute all'uomo moderno. C'è tutto il senso profondo della tragedia, ma c'è una lingua agile e tagliente quando serve, c'è la bellezza delle domande contro l'arroganza delle risposte.
 

 

Charles Baudelaire


Di W. Benjamin. Neri Pozza.

 

  Un libro grandioso, curato in modo eccellente da Agamben. Un'introduzione alla modernità attraverso gli occhi di uno dei più grandi filosofi del secolo scorso.

 

libri già letti...


  

 p.r.g. Riduci

Per chi volesse leggerle, ecco le direttive generali per il Piano Regolatore Generale recentemente approvate dal consiglio comunale.      Vai alle direttive


 Stampa   

 twitter Riduci

mauromangano è su twitter, per tentare l'esperimento di aggiornare in tempo reale le notizie del consiglio comunale e simili (agli altri utenti di twitter)

Se non sei registrato a Twitter puoi seguire gli aggiornamenti cliccando qua


 Stampa   

 dov'è il centro destra? Riduci

Consiglio comunale proficuo, ieri sera (il 16 maggio), abbiamo votato la delibera che permette di sbloccare i lavori per il ripristino del tetto e la messa in sicurezza dell'edificio del II circolo didattico. Ma la seduta si è caratterizzata per l'assenza della maggioranza, infatti dei 16 presenti che hanno reso possibile la regolarità del consiglio solo 8 erano della maggioranza.

 Stampa   

 convegno liberal Riduci

 Si è tenuto, al castello normanno, un incontro con Enzo Bianco sul tema: Paternò e le sfide del futuro: progettare insieme, fare comunità.

Organizzato dall'associazione LiberalPD. Abbiamo presentato alcune proposte concrete all'amministrazioen comunale ed alle altre forze politiche.

La prima che porteremo all'attenzione dell'opinione pubblica è la sottoscrizione di un protocollo per la legalità, con cui i partiti e l'amministrazione si impone delle regole etiche semplici e chiare.

I punti dell'introduzione

ed il video...www.youtube.com/watch


 Stampa   

 news letter sull'attività amministrativa Riduci

Una comunicazione settimanale per informare sull'attività della giunta:

newsletter 21 aprile 2013

newsletter 28 aprile 2013

newsletter 5 maggio 2013

newsletter 10 giugno 2013


 Stampa   

 Benvenuti da Mauro Mangano Riduci

 Un luogo di comunicazione e confronto. Un luogo, uno spazio, perché chi ha il compito di occuparsi della cosa pubblica ha anche il dovere di informare sulla propria attività, e il bisogno di un confronto continuo su tutti i temi più importanti che riguardano la nostra città e non solo.

(per leggere i commenti occorre cliccare sul titolo del blog)

 


Syndicate    

 cattivi maestri Riduci

Luogo: BlogsDiario Politico    
Inviato da: m.mauro 24/08/2008 18.03

La ministra Gelmini ha affermato che taglierà 85.000 insegnanti e organizzerà corsi per migliorare la qualità degli insegnanti del sud, che abbassano lo standard della scuola italiana. La ministra ha letto i risultati della ricerca OCSE, che hanno evidenziato una preparazione più scarsa degli studenti del sud ripsetto al resto d'Italia. La Gelmini non ha pensato che al sud non esiste nessuna struttura efficiente per la formazione professionale, quindi nella scuola superiore affluisce anche un'utenza di studenti che in altre regioni si indirizza subito al canale della formazione e dell'apprendistato. E nemmeno che le potenzialità strutturali delle nostre scuole sono molto inferiori a quelle delle scuole del nord, e nemmeno che il livello di apprendimento di un ragazzo non è solo merito-demerito della scuola ma anche della condizionale socio-economica e familiare in cui il ragazzo vive.
Forse la ministra non ha neanche riflettuto (a quanto ci risulta) su un possibile nesso tra l'ignoranza dei meridionali e le loro preferenze per il centro-destra. E che dire di chi dovrebbe formare questi ignoranti meridionali, saranno ovviamente insegnanti settentrionali, insomma una maestosa opera di inculturazione etnica degna di Stalin e Mao (non ho nessuna intenzione di paragonare Mao alla Gelmini, era così per dire). 
Infine: ho imparato da un vero insegnante che i docenti non hanno solo il compito di trasmettere saperi, ma anche di rappresentare lo stato, la sua cultura, la civiltà, educare al senso delle istituzioni. Ma come ci si può chiedere  di rispettare questi uomini e queste istituzioni?
 

Permalink |  Messaggio di ritorno

Commenti (1)  
Re: cattivi maestri    Da valeriobuemi a 29/08/2008 10.26
Il decreto ministeriale sulla scuola approvato ieri dal C.d.M. aggiunge a mio avviso un ulteriore tassello alla costruzione di uno stato neo-autoritario in Italia. Questo governo e la cultura(?) politica che lo sostanzia hanno l'obiettivo dichiarato di demolire tutte le conquiste democratiche e di civiltà che i movimenti progressisti italiani hanno ottenuto dal 1968 in avanti. Le numerose interviste nelle quali i ministri di questo governo hanno addossato alla temperie culturale nata dalla stagione delle lotte sociali e culturali dei movimenti studentesco e operaio la causa di tutti i mali dell'Italia contemporanea, ci consentono di comprendere l'attitudine manipolativa dei neo-conservatori italiani nei confronti della storia contemporanea italiana (dalla Resistenza fino ai fatti del G8 di Genova) e la ferrea volontà di questo governo di fare tabula rasa di qualsiasi cultura politica che si ponga come obiettivi la giustizia sociale, l'eguaglianza e il superamento dell'oscurantismo culturale.<br>Si sostiene con sfacciata disonestà intellettuale che il voto di condotta e la trasformazione del consigli d'istituto in un organo di supervisione disciplinare possano arginare il bullismo; forse qualche ministro leghista proporrà di imitare il "civile" Texas, dove i docenti sono stati autorizzati a recarsi a scuola armati. Nessuno dei nostri governanti però si pone il problema del tremendo disagio psicologico e culturale che attanaglia gli studenti italiani, nessuno pensa a trasformare la scuola in un luogo di sapere autentico e costruzione di sistemi sociali virtuosi e solidali. L'obiettivo della destra è quello di trasfomare le scuole pubbliche in riformatorii per futuri precari e morti sul lavoro. Tanto i figli della classe dirigente andranno in levigate scuole private, dove quattromila anni di civiltà mediterranea saranno umiliati dalla barbarie del profitto ad ogni costo, del razzismo sociale e della società gerarchica.<br>Concludo esprimendo la disponibilità del circolo "A. Gramsci" del PRC di Paternò a collaborare col PD alla costruzione di iniziative sul nostro territorio volte a ribadire la necessità di una scuola democratica,laica e capace di essere forza di progresso sociale e civile per la nostra comunità


  

 Blog Riduci


 Stampa   

 Blog Riduci

Devi loggarti ed avere i permessi per creare o modificare un blog.

 Stampa   

 Blog Riduci


 Stampa   

 Blog Riduci


 Stampa   

 Blog_List Riduci


 Stampa   

 Blog Riduci


 Stampa   

 rivoluzione rifiuti Riduci

Finalmente, dopo mesi di battaglie, abbiamo dato un colpo decisivo al sistema che ha governato la questione rifiuti negli ultimi anni.
Abbiamo avviato una svolta che nel corso di quest'anno, come avevo promesso, porterà alla fine della gestione dell'ato e ad un ruolo diretto del comune nella raccolta e smaltimento dei rifiuti.

QUI TROVATE UNA RELAZIONE CHE ILLUSTRA UN PO' I FATTI.

E A QUESTO LINK LA RELAZIONE COMPLETA CHE HO FATTO AL CONSIGLIO COMUNALE.


 Stampa   

 consiglio comunale Riduci


 Stampa   

 rassegna liberal Riduci


 Stampa   

 convegno amelia 2011 Riduci

Convegno nazionale liberal pd, il mio intervento (piuttosto confuso, a dire il vero, ma capirete, 3 minuti a disposizione e prima di Veltroni...) e soprattutto le parole chiare di Veltroni, sul PD, sull'Italia, ed anche sulla Sicilia: bit.ly/f6gQnx

 Stampa   

 Account Login Riduci



Registrare
Hai dimenticato la Password ?


  

 EDU Riduci

Materiale per l'educazione.

L'educazione è relazione, e la rete è lo spazio della relazione di oggi, perciò può essere una risorsa. Questa sezione vuole sperimentare in che modo possa essere utilizzato un piccolo nodo della rete per mettere in circolo energie educative.

Ogni settimana il programma giorno per giorno ed il calendario dei compiti in classe.


  

 Amici online Riduci

Iscritti Iscritti:
L'ultimo utente Recente: Amosdi
Nuovi utenti di oggi Nuovi utenti di oggi: 0
nuovi utenti di ieri Nuovi utenti di ieri: 0
Utenti contati Complessivamente: 187

Persone On-line Persone Online:
Visitatori Visitatori: 30
Membri Iscritti: 0
Totale Totale: 30

Online adesso Adesso Online:

  

 mozione di sfiducia Riduci


 Stampa   

 Parole d'ordine Riduci

Mettere ordine nelle parole, per mettere ordine nel discorso, per ri-scoprire o ri-coprire il senso dei termini che usiamo per definire noi stessi, il mondo che ci circonda, i nostri sentimenti.

la parola FRATELLI


 Stampa